Home / Salute / Implantologia, Tecnica per Ripristinare un Sorriso Smagliante

Implantologia, Tecnica per Ripristinare un Sorriso Smagliante

Articolo a cura dello Studio Dentistico di Bergamo del Dottor Temprendola.

I denti sono una parte importantissima del corpo, ma spesso vengono trascurati e possono danneggiarsi sino a cadere; in alcuni casi la caduta può essere fisiologica, come accade con il passare del tempo, mentre in altri può dipendere da patologie più o meno gravi o, addirittura, da forti traumi.

Per ripristinare il sorriso a chi ha perso i denti per un motivo o per l’altro, esiste l’implantologia.

Che cos’è l’implantologia?

L’implantologia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti tramite tecniche chirurgiche e meccaniche che, anno dopo anno, migliorano sensibilmente. In particolare, l’implantologia consente di posizionare nella bocca del paziente un impianto, costituito da materiali diversi, che si integrerà pian piano nel suo tessuto osseo.

Una parte dell’implantologia consente anche di inserire gli impianti al di sotto della gengiva ma senza intaccare l’osso, con risultati diversi a seconda della situazione pratica ed anche della gravità della perdita dei denti.

Grazie agli impianti oggi moltissime persone, che un tempo avrebbero dovuto accontentarsi di una dentiera, possono ritornare a mangiare e a parlare normalmente.

 

Come avviene un intervento di implantologia

Chi si recherà dal proprio dentista per un intervento di implantologia dovrà superare diverse fasi. La prima sarà quella diagnostica, nella quale, dopo un esame clinico, si effettueranno radiografie e tac accurate per individuare il problema e per concepire le metodologie di intervento.

Successivamente si passerà alla fase chirurgica, divisa in due parti. Nella prima si inseriranno nelle ossa mascellari gli impianti, in genere in titanio, che dovranno iniziare ad integrarsi con i tessuti del paziente.

Infatti, le ossa dovranno adattarsi all’impianto e renderlo solido settimana dopo settimana. Dopo un periodo solitamente incluso  tra i 2 e i 6 mesi, si terrà la seconda fase di tipo chirurgico nella quale si inseriranno i così detti perni, che fuoriuscendo dalla gengiva consentiranno di fissare le corone di porcellana che appariranno come denti totalmente naturali.

Nell’arco di 12 mesi, salvo complicazioni, l’impianto si integra totalmente alla struttura ossea e gengivale del paziente che potrà, finalmente, tornare a sorridere liberamente senza sentirsi a disagio durante i propri rapporti interpersonali.