Vai al contenuto

Riproduzione Tartarughe d’Acqua

    Come avviene la riproduzione delle tartarughe d’acqua? In questa guida ci occuperemo proprio dei requisiti ambientali che occorrono per aiutare questi simpatici rettili nella loro riproduzione.

    Allevare delle tartarughe non è molto complicato, basterà essere attenti solo alla loro pulizia ed alla pulizia dell’ambiente in cui vivono. Anche la loro alimentazione è importante, non si dovrà esagerare con il dargli da mangiare ma nemmeno lasciarle a secco.

    Le condizioni ideali per l’accoppiamento delle tartarughe d’acqua dolce prevedono innanzitutto un luogo accogliente. Sarebbe ideale quindi avere un acquario con acqua a temperatura costante o in alternativa una vaschetta abbastanza grande, della torba ed un coperchio.

    Quando le tartarughe sono pronte ad accoppiarsi rendono il tutto ben visibile. Prima dell’accoppiamento infatti avviene una sorta di vero e proprio rituale. La tartaruga d’acqua dolce maschio corteggia la femmina allungando le proprie zampe anteriori verso il muso di lei. Le zampe iniziano a vibrare molto velocemente e subito dopo avviene il vero accoppiamento. Dopo non molto tempo la femmina inizierà la deposizione delle uova. Fino a questo punto i nostri amici rettili non hanno avuto nessun aiuto umano ma dopo la deposizione delle uova sarà giusto intervenire.

    Le femmine delle tartarughe d’acqua dolce depongono le loro uova sulla terraferma. Se le tartarughe vivono insieme ad altre femmine, quest’ultime potrebbero avvicinarsi alle uova appena depositate e mangiarle. Il nostro obiettivo sarà quello di rimuovere le uova dall’acquario e riporle al sicuro, in un nuovo acquario che dovrà avere dell’acqua a 30°. Nel nuovo acquario dovremo inserire anche una piccola vaschetta contenente della torba. La torba, prima di essere inserita nella vaschetta dovrà essere bollita. E dovremo anche attendere che questa si raffreddi prima di inserire su di essa le piccole uova.

    Copriamo l’acquario per circa sessanta giorni e assicuriamoci che durante questo periodo l’ambiente creato rimanga umido. A questo punto arriveremo al periodo della schiusura delle uova. Le piccole tartarughe neonate si lanceranno in acqua non appena rotto il guscio.

    Ricordate di non mettere subito i piccoli nati assieme alle tartarughe più grandi, quest’ultime potrebbero attaccare le piccole arrecandogli dei seri danni. Utilizzate del cibo liofilizzato per le nuove arrivate e come sempre ricordate di non esagerate con le dosi. Pulite spesso l’ambiente in cui vivono garantendogli un habitat salutare. In poco tempo diverranno forti e grandi e potranno essere messe nello stesso acquario con le tartarughe più grandi.