Prestito con Cambiali Subito, chi li Eroga, chi li Fa

Prestito con Cambiali Subito

I prestiti cambializzati, conosciuti anche con il nome finanziamenti con cambiali sono dei prestiti che, come appunto richiama il nome, fanno uso della cambiale. Solitamente le cambiali vengono utilizzate da coloro che, essendo disperati, sono alla ricerca di un prestito in contanti subito, ossia necessitano di denaro con grande urgenza.

La cambiale viene utilizzata come mezzo per rimborsare quanto dovuto. E’ un titolo esecutivo che sostituisce la tradizionale rata. Perchè si dovrebbe utilizzare un prestito cambializzato al posto di un tradizionale prestito personale?

La risposta è semplice ma è necessario spiegare prima alcune cose. Quando un soggetto fa richiesta di liquidità mediante un prestito personale le banche, oltre che a verificare che il richiedente sia in possesso di garanzie reali che gli permettano ogni mese di possedere una somma di denaro per poter pagare la rata, si preoccupano di controllare il trascorso creditizio del possibile cliente.

Una volta che viene appurato che il cliente possiede una fonte di reddito dimostrabile si verifica che il cliente in passato non abbia avuto dei problemi con dei vecchi finanziamenti. Esistono delle banche dati infatti che raccolgono tutti i dati delle persone che per un motivo o per un altro risultano essere protestati o cattivi pagatori.

I comuni prestiti personali vengono di rado erogati a tali soggetti in quanto vengono considerati clienti a rischio di insolvenza. I prestiti cambializzati invece vengono ugualmente erogati anche a coloro che in passato hanno avuto problemi nel rimborsare un finanziamento. Che si tratti di uno o più ritardi nei pagamenti o che si tratti addirittura di un caso di insolvenza alle banche non importa. I prestiti cambializzati vengono quindi rilasciati sia ai cattivi pagatori che ai protestati.

Perchè questa differenza tra un prestito personale ed un prestito cambializzato? Innanzitutto è necessario ricordare che non tutti gli istituti bancari rilasciano il prestito cambializzato. Attualmente sono davvero poche le banche che lo utilizzano ed alcune è possibile trovarle anche online.

Ma torniamo indietro, questa forma finanziaria può essere utilizzata dai cattivi pagatori e dai protestati proprio perchè invece della rata viene utilizzata la cambiale come metodo di rimborso di quanto dovuto. La cambiale, essendo un titolo esecutivo, permette alla banca di poter richiedere il pignoramento dei beni del cliente qualora questo dovesse risultare insolvente.

Pignorando i suoi beni infatti potrà venderli e riscuotere l’importo residuo che non è stato saldato. Una volta richiesto, il denaro viene erogato quasi sempre tramite un bonifico bancario sul conto corrente bancario del cliente. In assenza di un conto corrente verrà inviato a mezzo raccomandata postale un assegno circolare intestato al richiedente.

Il rimborso avverrà tramite il pagamento della cambiale secondo le scadenze prestabilite in sede contrattuale, solitamente viene pagata una cambiale ogni mese o ogni tre mesi. Il pagamento della cambiale dovrà essere effettuato nella banca che ha erogato il finanziamento e come ricevuta di pagamento il cliente otterrà indietro la sua cambiale.