Tre luoghi da visitare ad Alba e dintorni

attrazioni turistiche ad alba
Alba è una città del Piemonte in provincia di Cuneo, facente parte del comprensorio delle Langhe, storica regione piemontese divenuta nel 2014 Patrimonio dell’umanità UNESCO.
Il comune di Alba pur non essendo molto vasto (conta circa 30mila abitanti) è ricco di luoghi incantevoli, luoghi d’arte e di religione che raccontano la storia di questa antica città.
La città storica sorge tra le rive del fiume Tanaro, una zona ricca di vigneti, tra i più importanti dell’intero territorio nazionale.
Alla tradizione vinicola e alle bellezze artistiche e paesaggistiche si accompagna anche un’importante e variegata tradizione gastronomica, i cui sapori principali sono due: il tartufo e il cioccolato.
Se state pensando di trascorre un weekend romantico o un viaggio alla scoperta dei tesori d’Italia, abbiamo scelto per voi tre luoghi indimenticabili da visitare ad Alba e dintorni.

Cattedrale di San Lorenzo

La Cattedrale di San Lorenzo, situata in pieno centro storico a Piazza Risorgimento, è sicuramente una tappa obbligatoria per chi visita Alba. Costruita tra il 1486 e il 1516 per volere dell’allora vescovo di Alba Andrea Novelli, è un edificio religioso in stile gotico costruito con mattoni rossi. L’interno della cattedrale è suddivisa in tre navate caratterizzate da un vivace colore blu e da altri colori caldi e intensi come l’oro, il marrone e il beige.
Durante l’ultima ristrutturazione avvenuta nel 2009, l’edificio è stato arricchito da un nuovo presbiterio. All’interno è possibile ammirare numerose opere d’arte d’epoca, tra le quali vi sono molto opere dello scultore Antonio Carloni. Una delle sue opere più importanti è la lastra tombale del vescovo Andrea Novelli.
Per gli amanti dell’arte e degli edifici sacri segnaliamo anche altre splendide Chiese da ammirare ad Alba: la Chiesa della Maddalena, in via Vittorio Emanuele; la Chiesa di San Domenico, sita in una piccola piazza adiacente alla via Calissano; il Tempio di San Paolo, chiesa del 1925; il Santuario di Nostra Signora della Moretta del 1905; la Chiesa di Cristo Re del 1956; la chiesa di San Giuseppe.

La città medievale sotterranea

Rimanendo sempre nella zona del Centro storico, un altro luogo da visitare assolutamente è la città di Alba sotterranea, testimone di oltre duemila anni di storia perfettamente conservati. Con la guida di un archeologo sarà possibile ammirare i tesori archeologi dell’epoca romana. In particolare si potranno ammirare il tempio, il teatro e il foro. Al di sopra dei resti di epoca romana sorgono gli edifici costruiti nel corso dell’epoca medievale, in particolare tra questi vi è il primo fonte battesimale e le numerosi torri sparse per la città di Alba.
A proposito di torri, Alba è denominata come la città delle cento torri, poiché nelle epoche passate le torri, insieme con le mura di cinta, costituivano la difesa dagli attacchi dei nemici.
Oggi, ad Alba, certamente non vi sono più cento torri, ma se volete ammirare le tre torri più importanti della città potrete ammirarle in Piazza Duomo. Si tratta di Torre Bonino, Torre Astesiano e Torre Sineo, tutte risalenti al XII° secolo.

Il borgo medievale di Neive

A 9 chilometri da Alba sorge l’incantevole Neiva, borgo medievale di origine romane, classificato come uno dei borghi più belli d’Italia.
Questo piccolo borgo, abitato da circa 3000 abitanti, permette di immergersi in un’atmosfera di altri tempi. Il centro storico si visita interamente in poco più di un’ora ed è caratterizzato da scorci e paesaggi molto romantici con numerose casette in pietra.
Tra gli edifici da ammirare a Neive segnaliamo la Torre del Monastero (o Torre dell’orologio), resto del castello medievale che oggi domina il centro dell’antico borgo.Altre tappe imperdibili da visitare a Neive sono i Giardini dei Conti di Castelborgo; i numerosi palazzi storici sparsi per il borgo, come ad esempio il palazzo del Municipio e Palazzo Borgese; Casa-Forte dei Conti Cotti di Ceres; la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo risalente al XII secolo; la Chiesa di San Giovanni Battista in stile tardo barocco.Adesso che conosci alcuni dei tanti tesori da poter visitare ad Alba e dintorni, non ti resta che preparare la valigia e partire, le Langhe ti aspettano!