Come evitare i corsi di microblading truffa a Roma



Da sempre le donne hanno avuto la necessità di curare il loro aspetto con prodotti e tecniche che permettessero loro di mantenersi belle e piacenti.

Negli ultimi anni questa tendenza è ulteriormente aumentata con il risultato che sono aumentati in maniera vertiginosa i centri estetici e le scuole di formazione che preparano i nuovi professionisti allo svolgimento di questa attività.

Le attività formative sono fondamentali perché nascono nuove tecniche che permettono di rendere corpo e viso più belli e tra queste si è andata affermando sempre di più la tecnica del microblading.

Scopriamo di seguito in cosa consiste, quali sono le modalità per prepararsi adeguatamente e come evitare i corsi di microblading a Roma.

In che cosa consiste il microblading

Questo nuovo metodo estetico trova ispirazione dal trucco semi-permanente ed è una tecnica rivoluzionaria che permette di avere delle sopracciglia perfettamente delineate e rinfoltite come quelle naturali.

Del resto lo sguardo è stato sempre uno dei punti di forza della donna che riesce ad essere allo stesso tempo intrigante e sensuale e le sopracciglia svolgono un ruolo fondamentale per raggiungere questo risultato.

La tecnica del microblading è una sorta di trucco semi-permanente la cui origine si ritrova nei paesi dell’Est e consiste nell’introduzione di una pigmentazione sotto la pelle con lo scopo di creare un disegno e un effetto durevole nel tempo. L’estetista che esegue il microblading e la persona che riceve il trattamento dovranno preliminarmente stabilire la forma che le sopracciglia dovranno avere, il colore e l’intensità che la pigmentazione avrà. A questo punto entra in gioco l’esperta di questa tecnica che con uno strumento molto simile ad una penna, andrà ad effettuare una serie di piccole incisione nelle zone vuote delle sopracciglia, inserendo il pigmento in modo da creare i peli mancanti, fornendo loro colore e forma. Tutto ciò avviene attraverso diversi piccoli aghi monouso che effettuano delle microincisioni e iniettano il pigmento.

Qual è la durata del microblading?

Come accennato non si tratta di una tecnica definitiva e pertanto l’effetto può svanire, in maniera molto soggettiva, nell’arco di alcuni mesi per cui può essere necessario fare nel corso dell’anno ulteriori sedute per fare in modo che non venga perso l’effetto creato.

Come si diventa esperti di microblading



Ovviamente, nessun estetista o altra persona che lavori all’interno di un centro estetico può improvvisarsi esperto di microblading, senza aver frequentato un corso specifico al termine del quale si riceve la relativa attestazione.
In realtà la frequenza ad un corso specifico rappresenta un passo fondamentale per la corretta esecuzione di questa tecnica e quindi bisognerebbe avere la certezza che chi opera sulle nostre sopracciglia sia realmente competente.
Il programma di un corso di microblading verte ovviamente su diverse tematiche inerenti il corretto svolgimento della pigmentazione. Nello specifico il corso dovrà prevedere i seguenti argomenti:

  • morfologia del viso
  • progettazione delle sopracciglia e valutazione del corretto proporzionamento
  • correzione del volto
  • epilazione disegno
  • esercitazioni pratiche su una modella

Solo al termine della partecipazione al corso sarà possibile ricevere il relativo attestato che permette di poter iniziare ad operare in questo campo.

Come riconoscere un corso di microblading affidabile

Una delle principali preoccupazioni delle estetiste o delle semplici appassionate di trucco è che si vada incontro a un corso truffa di microblading truffa a Roma; per cui è lecito chiedersi come fare a riconoscere un ottimo corso di microblading.

A nostro parere, uno dei primi aspetti che deve essere considerato riguarda la durata del corso; bisogna infatti diffidare di quei corsi che promettono di preparare le persone in appena 2 giorni, fornendo loro tutte le tecniche e gli accorgimenti utili per realizzare degli ottimi lavori. Un buon corso deve essere strutturato in almeno 40 ore di corso, equamente distribuite da nozioni teoriche ed esercitazioni pratiche su una modella al fine di migliorare le competenze acquisite.

Subito dopo bisogna considerare l’elemento costo. Anche in questo caso consigliamo di diffidare di tutti i corsi di formazione che prevedono dei costi molto bassi. Ciò non vuol dire che sia necessario orientarsi verso un corso di formazione di microblading eccessivamente costoso. La valutazione deve essere effettuata tra la qualità della formazione erogata e il costo che si sosterrà.

Il corpo docente è un ulteriore parametro di valutazione che permette di essere certi di non andare incontro a una truffa nella formazione. Se tra gli insegnanti sono presenti persone di comprovata esperienza e che godono anche di diverse certificazioni, si potrà avere la certezza che il corso che si è deciso di seguire non è una truffa e pertanto potrà essere seguito con tranquillità.

A Roma nell’ultimo periodo sono sempre di più gli enti e le scuole private che offrono la preparazione nel microblading; consigliamo di affidarsi all’esperienza di Jurigita Jiasiunaite, i cui corsi possono essere consultati sul sito web in modo da trovare quello rispondente alle proprie necessità.