Vai al contenuto

Che cosa sono i dpi per i lavoratori nel settore edile?

    Tutti i lavoratori devono essere tutelati ed è per questo che sono nate nuove norme che regolano il lavoro e sono stati introdotti di dpi obbligatori da indossare. La sicurezza è un requisito imprescindibile e ogni ditta privata o pubblica che sia, deve attenersi alle nuove normative e fornire a tutti gli operai i giusti mezzi per tutelarsi. Tra i dpi di sicurezza per i lavoratori del settore edile sono compresi: elmetti, guanti, occhiali protettivi, tappi per orecchi, calzature con punta in ferro e tutto quello che riguarda l’abbigliamento. In questo articolo saranno spiegati nel dettaglio tutti i dispositivi di sicurezza, ma soprattutto sarà spiegata la normativa che regola il lavoro degli operai edili.

    Quali sono i dpi per i lavoratori del settore edile?

    Di seguito tutti gli elementi che compongono i dpi più utilizzati saranno analizzati ed è possibile trovare tutte le caratteristiche tecniche.

    Casco o elmetto di sicurezza

    Il casco o elmetto di sicurezza, serve per poter assorbire gli urti e solitamente è realizzato con un materiale molto robusto. Ormai è diventato obbligatorio da utilizzare sui cantieri edili perché ripara il capo da materiali o corpi che possono cadere dall’altro. Se il casco deve essere indossato ogni giorno, è necessario che sia leggero, inoltre deve essere ber areato, regolabile e anche anallergico. Ogni casco che viene utilizzato nei cantieri deve essere costituito da una calotta a forma di conchiglia e deve avere una cinghia che permetta la regolazione del casco in larghezza. Il casco scelto deve essere anche compatibile con altri dpi che vengono utilizzati, ad esempio ci sono elmetti che sono compatibili con l’installazione di cuffie o ulteriori visiere.
    È molto importante che ogni elmetto dato in dotazione ai lavoratori deve essere certificato con una marcatura CE ed è quindi conforme alle normative Europee. Il casco deve essere consegnato individualmente al lavoratore e quindi non può essere condiviso con altre persone. L’elmetto deve essere tenuto pulito, soprattutto da bordatura che va sostituita quando presenta segni di cedimento.

    Guanti

    I guanti sono essenziali per i lavoratori edili e generalmente sono realizzati in tela rinforzata in modo tale da resistere a tutte le abrasioni, perforazioni, al grasso e all’olio. Generalmente si utilizzano per poter maneggiare il modo sicuro materiali come i mattoni, il legno, le piastrelle e altri materiali leggeri. I guanti possono essere anche molto resistenti agli agenti chimici, agli acidi e ai solventi. Il datore di lavoro può consegnare al proprio operaio anche dei guanti antivibrazioni che sono in grado di assorbire tutte le vibrazioni, nel caso in cui si lavori maneggiando martelli demolitori, infatti sul palmo della mano hanno un doppio strato di imbottitura.

    Calzature di sicurezza

    Tutte le calzature di sicurezza possiedono una suola imperforabile e hanno una punta con all’interno una protezione, generalmente in ferro o alluminio. Le scarpe che vengono date agli operatori sono anche termiche e infatti i piedi restano caldi quando le temperature sono elevate. Ogni calzatura deve essere assolutamente idonea al lavoro che si sta svolgendo ed in base ad esso si deciderà se scegliere delle scarpe, degli scarponcini o degli stivaletti. Anche in questo caso il dpi deve essere consegnato al lavoratore in modo individuale.

    Cuffie e tappi per le orecchie

    Se si svolge un lavoro in cui il rumore è un problema, per evitare di assorbire tutte le frequenze sonore, è opportuno utilizzare dei tappo o delle cuffie. Per scegliere il giusto dpi si deve valutare l’entità del rumore, in genere secondo la normativa è considerato dannoso un rumore che va oltre gli 85 dB, anche se la scelta del giusto dpi deve tenere in considerazione diversi fattori.

    Quali sono le norme che regolano i dpi per i lavoratori?

    La normativa che regola la sicurezza sul lavoro dei cantieri edili è stata introdotta sin dal 1956 con il DPR 164/1956. Ma questa disciplina mancava del punto chiave, ossia una pianificazione del lavoro e delle misure atte a contrastare tutti gli infortuni. Con la nuova Direttiva Cantieri la Comunità Europea ha introdotto i dispositivi di sicurezza che ogni lavoratore deve indossare prima di iniziare il proprio turno lavorativo.