Catering matrimonio a Roma: guida alla scelta



State organizzando il vostro matrimonio a Roma? Questa è la guida che fa per voi. Qui troverete tutte le informazioni principali sulle fasi necessarie per organizzare al meglio il catering delle vostre nozze.

Cos’è il catering e perché è tanto importante

Ogni aspetto del ricevimento di nozze è importante, ma il catering fra tutti assume un valore particolare. Questo aspetto non si può davvero lasciare al caso. A Roma poi c’è la possibilità di trovare professionisti che da anni organizzano eventi di questo tipo.

Il catering deve essere impeccabile, non troppo e non troppo poco

L’ampia scelta che Roma offre, in termini di scelta e di proposte, può essere un’arma a doppio taglio. Si rischia infatti a volte di eccedere nella ‘pacchianata’, credendo erroneamente che più ce n’è meglio è. Al contrario, a volte ci si lascia tentare da trend alternativi che senza nulla togliere alla salute, in definitiva lasciano gli ospiti scontenti e affamati. Un vero professionista sa, e vi consiglierà su questo, che il catering deve rispettare degli standard di qualità minima e al contempo non strafare.

Catering: qual è il giusto prezzo

Veniamo adesso ad un aspetto molto importante: il budget. Anche qui la quantità non necessariamente si accompagna alla qualità, compresa quella economica. Naturalmente il prezzo varia in base al tipo di scelta delle pietanze come prima cosa. Varia anche in base alla modalità di somministrazione dei piatti, cioè se si mangia comodamente seduti o se invece si opta per un buffet in piedi con pietanze da prendere da sé.

Catering: l’importanza del tableau

Si tratta del classico tabellone sul quale gli ospiti potranno prendere visione del loro posto a tavola. Il tableau non va assolutamente sottovalutato. Si rischia infatti di far accomodare vicine persone che magari non si conoscono o peggio non si sopportano. È sempre buona norma organizzare tavoli i più omogenei possibili, con i giovani tra loro e le persone più grandi insieme ai propri famigliari. Ricordatevi comunque sempre di avvisare il servizio catering di eventuali persone celiache o allergiche, e prevedete sempre pietanze vegane o vegetariane per dare modo a tutti gli invitati di poter mangiare quello che aggrada loro.



Catering: prevedere sempre il rinfresco, anche originale

Immancabile deve essere il rinfresco. Si sa, gli sposi si fanno sempre attendere al ricevimento, e un buon servizio di catering lo sa. Mentre marito e moglie provvedono all’album di fotografie, il catering accoglierà gli invitati con un calice di spumante. Si può anche optare per un servizio misto di spumante e cocktail analcolici, e perché no, sbizzarrirsi con tavoli imbanditi di bevande alla frutta, centrifughe, per dare al momento tanta allegria. Una buona idea potrebbe essere quella di un piccolo ricevimento prima del ricevimento vero e proprio. Delle degustazioni di formaggi con miele ad esempio, o coppe di frutta per stuzzicare l’appetito.

Catering: l’importanza del servizio

Un buon ricevimento non è un ricevimento in cui non accade nulla di imprevisto o di sbagliato, ma è un ricevimento in cui qualunque intoppo viene gestito con calma, professionalità e soprattutto discrezione dallo staff. Immaginate che all’improvviso finisca il vino. Inutile farsi prendere dal panico se ci si è affidati ad una società seria. Senza che nemmeno ve ne accorgiate, avranno già risolto il guaio dandovi modo di non pensare a nulla che non sia l’amore.
Il servizio dovrà essere composto da personale qualificato e discreto. Sarà a disposizione degli ospiti senza per questo apparire mai invadente, pronto a soddisfare le richieste senza mai eccedere.

Catering: attenzione agli extra

In linea di massima il catering, nel prezzo, comprende bevande e cibo. Ci possono essere però degli extra non compresi nel costo finale che andranno ad incidere notevolmente se non lo sapete o lo date per scontato. Naturalmente il servizio catering lo sa bene e vi informerà. Questi extra possono essere ad esempio i fiori, le tovaglie, le sedie.

Catering: non dimenticate i fiori

A proposito di fiori, questo è un dettaglio che non può assolutamente mancare in un ricevimento di nozze. Anche in questo caso i veri professionisti sapranno consigliarvi al meglio. Ricordate comunque in linea di massima che i fiori andrebbero abbinati al tovagliato e al bouquet della sposa. Un occhio anche alla stagione naturalmente, perché ultimamente non è raro essere invitati ad un ricevimento di nozze in inverno. Se invece vi sposate in autunno, addobbare i tavoli con i colori della stagione potrebbe dare un tocco di calore, oltre che di colore. Castagne, foglie gialle e rosse con un buon calice di vino rosso.

Catering: affidarsi ai professionisti di ‘exclusivevent

Se cercate un professionista nel catering a Roma potete affidarvi con sicurezza ad ‘Exclusivevent’. Si tratta di un servizio di catering e banchetti specializzato. Dalla scelta del menu all’allestimento della location. passando dal servizio fotografico e la compilazione del tableau. I loro tanti servizi sono consultabili sul sito www.exclusivevent.it.