Vai al contenuto

Alopecia: cos’è e quali sono i nuovi rimedi

    L’Alopecia o calvizie comune interessa un numero maggiore di individui di entrambi i sessi in età sempre più precoce, il motivo forse consiste nella possibilità di conoscere la loro vera eziologia.

    Infatti, l’uomo si è evoluto nel tempo facendo risalire le proprie origini dalla scimmia nuda, ma, a giudizio degli esperti, non ha senso continuare il proprio percorso evolutivo per dirigersi verso scimmia calva. Secondo questa teoria, l’alopecia o la calvizie è un processo degenerativo che ha una prima causa promossa da inappropriate pratiche culturali, come ad esempio un eccessivo taglio la lunghezza dei capelli o certe tipologie di acconciature che causano la perdita di capelli di contatto con l’esterno.

    alopecia-cose-e-quali-sono-i-nuovi-rimedi

    Il primo importante effetto negativo fisiologico di queste abitudini culturali è quello di fermare il flusso di grasso alla base del follicolo pilifero, interferendo con il trasporto delle cellule staminali essenziale per il rinnovamento delle cellule nella papilla dermica, con la conseguente miniaturizzazione dei capelli, e se si continua il processo di perdita di capelli (alopecia) o diventerà pressoché irreversibile.

    L’alopecia oggi può essere trattata in diversi modi, facendo ricorso a diversi rimedi (naturali, trattamento farmacologico, uso di prodotti), ma bisogna stare attenti per capire quale può in modo efficace risolvere il vostro problema.

     

    Alopecia: cos’è

    Cos´è esattamente l’alopecia? Perchè ne sente tanto parlare? Esiste un rimedio? L’alopecia altro non è che il termine scientifico usato per definire la calvizie. Si tratta di una malattia che presenta distinte varianti di cui le piú conosciute sono la alopecia areata e la androgenetica.

    Entrambe le varianti presentano distinti livelli di gravità ed esistono inoltre casi in cui non é nemmeno necessaria una terapia dato che tendono ad essere fenomeni temporanei e di autocurazione. L’alopecia non è assolutamente contagiosa però sembra possa essere ereditaria. Non ci sono studi specifici che possano confermare al 100% questa teoria peró si è stato dimostrato che chi soffre di questo disturbo presenta almeno un parente nel suo intorno piú prossimo con lo stesso tipo di problema.

    Si tende inoltre a confondere la calvizie con un fenomeno prettamente maschile e legato all’età: due miti che è necessario sfatare. L’alopecia androgenetica puó addirittura apparire durante l’infanzia ed è tipica di tutte le razze. Entrambe le modalità di alopecia colpiscono uomini e donne, anche se la androgenetica tende ad essere ben piú presente nella popolazione di sesso maschile.

     

    Rimedi Alopecia

    La perdita dei capelli o alopecia, può essere reversibile, vale a dire quei capelli che si perdono potrebbero tornare a rigenerarsi. Ci sono stati esperimenti che hanno creato cellule ciliate sulla pelle del topo. Mediante questo esperimento si è pensato di rigenerare dei follicoli piliferi, una volta atrofizzato, nessuno poteva ri-stimolare e far ricrescere.

    Secondo la rivista Nature attraverso la ricerca portata avanti dai ricercatori dell’Università della Pennsylvania, si può ottenere la ricrescita grazie all’innesto di un gene. Questo potrebbe essere senz’altro un innovativo rimedio per combattere l’alopecia. La testa è costituita da 100.000 follicoli dai quali si sviluppano ciascuno dei capelli.
    Questi follicoli si producono anche nell’embrione durante la gravidanza iniziale e si crede che non ci potrebbe essere la generazione più follicoli in fasi successive. Il team di ricerca della Università della Pennsylvania ha scoperto che un particolare gene importante nella guarigione delle ferite, chiamato “”Wnt”” sembra giocare un ruolo cruciale nella produzione di nuovi follicoli piliferi e, di conseguenza nella lotta contro l’alopecia.
    Durante gli esperimenti, piccole sezioni di pelle sono stati rimossi nei topi. Questo intervento è apparso solo a risvegliare l’attività delle cellule staminali nella zona, secondo gli scienziati, che includeva la produzione di una serie di follicoli. Se l’azione del gene ‘wnt “”veniva bloccato, non c’era la produzione di follicoli. Ciò che ci si augura è che un fenomeno molto temuto, quale quello dell’alopecia possa essere contrastato anche mediante dei rimedi innovativi come quelli studiati dai ricercatori.